Servizi

Autoanalisi in farmacia

Autoanalisi a domicilio

Elenco prestazioni e servizi

Test menopausa

Nella nostra Farmacia è disponibile, per l’acquisto, un test autodiagnostico rapido studiato per stabilire qualitativamente i livelli di ormone Follicolostimolante (FSH) presenti nell’urina, e aiutare a predeterminare la MENOPAUSA.
È un test ad elevata sensibilità, che va eseguito su un campione della prima URINA del mattino, evitando di assumere troppi liquidi dopo la mezzanotte prima dell’esecuzione dell’esame.
L’utilizzo di una terapia ormonale o una disfunzione ipofisaria possono influenzare il risultato del test.
Si consiglia di eseguire due test a distanza di una settimana l’uno dall’altro, perché il livello dell’ormone follicolostimolante varia durante il ciclo mestruale; in tal modo sarà più semplice per il medico curante formulare una diagnosi.
Per menopausa si intende il momento in cui cessano le mestruazioni; è una normale e fisiologica fase della vita di una donna, anche se, a volte, è vissuta con disagio. L’ovaio interrompe la sua attività ovulatoria e gli ormoni cessano progressivamente di essere prodotti: al di sotto di certi valori si manifesta la menopausa.
Avviene statisticamente all’età di 50-51 anni, ma si considera perfettamente normale la comparsa tra i 45 e i 55 anni.
Una donna si considera sterile, cioè impossibilitata a procreare, quando non ha più il ciclo mestruale da un intero anno.
Nei 5 anni che precedono la menopausa, i cicli mestruali possono manifestare irregolarità di quantità, di ritmo e di durata del periodo intercorrente.
Si possono manifestare sintomi come VAMPATE DI CALORE (sensazione improvvisa di caldo al viso, al collo e al petto che si accompagna ad aumento di sudorazione), ALTERAZIONI DEL RITMO DEL SONNO (risvegli ripetuti o insonnia), PROBLEMI GENITO-URINARI, DEPRESSIONE, AUMENTO DI PESO e della PRESSIONE ARTERIOSA.
A causa dell’esaurimento ormonale si possono verificare problemi quali l’osteoporosi, l’aumento della colesterolemia, l’ipertensione, il calo di memoria e di concentrazione, l’invecchiamento cutaneo, la perdita di capelli.
Oltre al test citato, sarebbero consigliati i seguenti controlli:
•    esami ematochimici comuni, con il controllo del livello di colesterolo e dei fattori di coagulazione nel sangue;
•    misurazione della pressione arteriosa;
•    controllo del peso;
•    mammografia ogni 2 anni;
•    pap-test ogni 3 anni fino a 65 anni;
•    ecografia ginecologica;
•    densitometria ossea.
Ai fini di ridurre le problematiche che si possono manifestare nel corso di questo periodo, è opportuno mantenere uno stile di vita sano, con un’adeguata attività fisica, evitando il più possibile il consumo di grassi, alcool, caffè e fumo.
È opportuno apportare alla dieta calcio e vitamina D (per favorire l’assorbimento del calcio), oltre che aumentare il consumo di latticini magri e l’esposizione solare (che fissa la vitamina D).