Al servizio del tuo benessere

I Pericoli della Bella Stagione

Il sole non è l’unico pericolo. Vi possono essere anche altri fastidi (verruche, micosi e eritema solare), che, se non curati, possono diventare davvero dei compagni spiacevoli delle vacanze.


Finalmente è arrivata la bella stagione e con essa tutti i preparativi per difendere la pelle dal sole: protezione 50+ per pelli sensibili, 30 per quelle che si irritano di meno, 15 o addirittura più basse per le persone che non si scottano mai. Attenzione però, perché il sole non è l’unico “pericolo” delle vacanze e della bella stagione.


Bisogna mettere in valigia anche qualche rimedio contro tutti quei “fastidi”, che sembrano banali all’inizio, ma che, se non curati, possono diventare davvero dei seccanti compagni delle vacanze.


LE VERRUCHE

La verruca è una formazione cutanea indotta dal virus del papilloma umano, conosciuta anche con l’acronimo HPv, che sta per Human Papilloma virus. Si tratta di formazioni benigne costituite da un nucleo di tessuto interno alimentato da vasi sanguigni e rivestito da vari strati di tessuto epiteliale.

Il contagio avviene per contatto superficiale, per cui il virus non è presente nel sangue, ma rimane nella pelle e, in genere, si sviluppa solo in quei luoghi molto frequentati che hanno un clima caldo e umido (ad esempio piscine e palestre).

Per curare queste affezioni cutanee, oltre ai rimedi di congelamento con l’azoto liquido e simili, si possono utilizzare il Nitricum acidum 7CH e la Thuja 7CH, prendendone 5 granuli ogni 10 giorni in alternanza. Si può anche associare una terapia orale di integrazione: le vitamine A, B, C e il lievito di birra sono davvero di grande aiuto. È ovvio che, per curare le verruche, la terapia deve essere di lunga durata, quindi conviene avere sempre con sé questi rimedi omeopatici per iniziare a prenderli fin dalla prima comparsa della verruca.


LE MICOSI

La parola micosi deriva dal greco mikòs, che significa fungo ed indica la condizione in cui dei funghi patogeni superano la resistenza della barriera del corpo umano provocando infezioni. Le micosi possono essere di vario tipo: superficiali, cutanee, sottocutanee e sistemiche.

Anche in questo caso i luoghi, dove trovano un clima ideale, sono le palestre e le piscine: bisogna porre attenzione ad adottare sempre delle misure preventive come lavarsi bene le mani, indossare le ciabatte e lavare bene il vestiario sportivo dopo l’uso. L’omeopatia, inoltre, ci dà un sostegno ulteriore: Citomix, 3 granuli mattina e sera in associazione con il Micox, 20 gocce 3 volte al giorno per il primo mese e10 gocce 3 volte al dì per il secondo, dà grandi risultati anche sulle micosi più recidivanti.

Quindi, come abbiamo detto, non c’è solo il sole da cui difenderci durante la bella stagione, ma ci sono anche altri pericoli per i quali, comunque, abbiamo delle ottime armi
di difesa.


L’ERITEMA SOLARE

Anche il sole, però, nonostante tutte le precauzioni che prendiamo, a volte ci regala qualche inaspettata ed irritante sorpresa. L’eritema solare è un’ustione di primo grado, che si
manifesta successivamente ad una prolungata esposizione ai raggi Uv senza la dovuta protezione o, comunque, con una protezione inadeguata.

Di solito trascorrono diverse ore (6-12 dall’esposizione) prima della comparsa di tale eritema e, solitamente, si risolve in 4-5 giorni, lasciando una iperpigmentazione conosciuta
come “abbronzatura”. Per chi vuole prevenire anche questo fastidio, ecco un semplice prospetto omeopatico e fitoterapico da seguire una settimana prima di partire e per i primi cinque giorni di vacanza: 40 gocce di Ribes Nigrum M.G. 1DH e 40 gocce di Ficus Carica M.G. 1DH in aggiunta a 5 granuli di Apis 15CH al mattino e 5 granuli di Natrum Muriaticum 7CH alla sera. E, dopo tutte queste precauzioni, non ci resta che augurare buone vacanze a tutti!


(Copyright: Consorzio Farmacia Laboratorio - Farmacia online)